Il film entra a far parte della fortunata saga ideata dal regista giapponese Takashi Shimizu. Per i suoi contenuti violenti è stato classificato Rating R.

Uno dei più spaventosi Japan horror di sempre sta per aver il suo reboot. Sam Raimi (La casa) ha prodotto una nuova versione di The Grudge, grande successo del 2004 con Sarah Michelle Gellar, che Raimi e il regista Nicolas Pesce cercheranno di bissare.

Il film, in arrivo nelle sale americane il 3 gennaio 2020 e in quelle italiane il 27 febbraio, entra a far parte così della lunga saga di Ju-on, creata dal regista giapponese Takashi Shimizu. A questa appartengono ben nove film giapponesi e tre remake americani. Ed è al primo dei tre remake (The Grudge appunto) che si ispira il reboot di Pesce. 

La storia, non più ambientata a Tokyo ma in una cittadina americana, segue le indagini di un detective sull’omicidio di una intera famiglia per mano di una giovane madre. Ad affiancarlo nell’investigazione una donna, madre single, che scopre la presenza di un terribile demone, che infesta la casa e trascina in una morte violenta tutti coloro che la abitano.

Per le immagini sanguinolente, la violenza inquietante e il linguaggio non adatto ai minori, il film è stato classificato dall’MPAA (Motion Picture Association of America) come Rating R.


0 commenti